Select Page

Autore: Andrea

Recensione: Teenage Mutant Ninja Turtles – 3D

Le Tartarughe Ninja ne hanno fatta di strada in questi 30 anni. Dalle loro origini come crudo fumetto indie che faceva la parodia a “Daredevil” di Frank Miller, hanno preso vita propria grazie alla straordinaria popolarità della serie a cartoni animati degli anni 1980 che presentò al pubblico il tropo delle Tartarughe, così come una mitologia densa di personaggi e cattivi. Mentre i film girati dal vivo degli anni 1990 tentarono più in meno di emulare lo spirito di quel cartone, con alcune allusioni al fumetto originale, il reboot del regista Jonathan Liebesman si propone più come un tradizionale fin d’azione con supereroi che guarda caso ha delle tartarughe mutanti troppo cresciute nel ruolo di eroi. Si tratta, per la maggior parte, di un film da pop-corn divertente e inoffensivo, anche se apporta alcune modifiche alla storia di origine delle tartarughe che potrebbero far storcere il naso ai fan. La maggior parte degli aspetti essenziali sono ancora lì – Le tartarughe Leonardo, Raffaello, Michelangelo e Donatello vengono trasformate dopo essere state esposte ad una sbobba radioattiva, proprio come il loro mentore, un ratto gigante di nome Splinter – ma questo film ritiene sia necessario intrecciare la storia delle loro origini con quella di April O’Neil (Megan Fox), la giornalista che diventa loro amica nella maggior parte degli adattamenti della storia. Non è una brutta trovata, in teoria, anche se...

Read More

Recensione: Il Libro della Giungla (2016) – 3D

Sulla scia del successo di Alice in Wonderland di Tim Burton del 2010 e del rifacimento di Cenerentola di Kenneth Branagh dell’anno scorso, non è una sorpresa che Disney continui a trasformare titoli provenienti dal proprio voluminoso catalogo di classici d’animazione in spettacoli cinematografici ad alto budget. L’ultimo sforzo di questo tipo è Il Libro della Giungla, diretto da Jon Favreau, uno spettacolo per la mente e gli occhi, con effetti speciali strabilianti, un uso incantevole del 3D (sul serio, andatelo a vedere in 3D!), e una performance sorprendente di un giovane esordiente di talento a tenere assieme tutto quanto. Se fate i conti, questo è in realtà il secondo adattamento cinematografico girato in carne ed ossa della casa del famoso Topo del celebre romanzo di Rudyard Kipling (pubblicato per la prima volta nel 1894). Il primo fu una versione del 1994, diretto da Stephen Sommers e con Jason Scott Lee che vestiva i panni dell’imprevedibile ragazzo della giungla Mowgli. Quel film certamente aveva i suoi punti di forza (ottimo cast, stupenda colonna sonora), e io lo raccomandavo assolutamente, ma la fedeltà al lavoro di Kiepling non rientrava fra questi punti di forza. Invece, emerse come quel tipo di ibrido/omaggio ad Indiana Jones che Sommers ripropose ancora una volta con i due film de La Mummia. Ma per questo più recente tentativo con Il Libro della Giungla, Jon Favreau...

Read More

Recensione: Kung Fu Panda 3 – 3D

Il corpulento panda Po ritorna per il terzo vivace capitolo della saga che potrà sicuramente incantare i più giovani ed intrattenere sufficientemente gli adulti. L’umorismo è estremamente semplicistico e la storia non è tanto coinvolgente quanto quella del capitolo precedente, ma gli effetti visivi della Dreamworks sono talmente ottimi che potrete perdonarne le debolezze. Questo è decisamente un film da vedere in 3D. Riprendendo da dove si era interrotto il sequel del 2011, Po (la cui voce è di Jack Black) si trova in difficoltà nel ricoprire la sua nuova posizione di Guerriero Dragone che lo vede impegnato ad insegnare ai suoi amici, I Furiosi Cinque, la via del kung fu. Nel frattempo, il suo villaggio natale cinese si trova ad affrontare una terribile minaccia proveniente dal malvagio Kai (un JK Simmons rispettabilmente minaccioso), che costringe Po a dirigersi verso un villaggio dei panda segreto dove dovrà padroneggiare l’arte del chi, una forza energetica necessaria per trionfare nell’imminente battaglia. A parte la trama principale buono-contro-cattivo, c’è un’accattivante sotto-trama che coinvolge il padre adottivo di Po (James Hong) e la comparsa del suo papà biologico (Bryan Cranson). Il film inoltre vede impegnate le voci di Angelina Jolie nel ruolo di Tigre, l’amica di Po, inoltre Dustin Hoffman, Jackie Chan, Seth Rogen, Jean-Claude Van Damme e Lucy Liu, mentre Kate Hudson interpreta il nuovo personaggio Mei Mei, un panda dedito alla...

Read More